Barolo DOCG 2004 – Elio Altare

, , , , , , ,

Provenienza: Italia, Piemonte, Langhe

Denominazione: Barolo DOCG

Vitigno: Nebbiolo 100%

Annata: 2004

Alcol: 14,5%

Formato: 0,75 l

Affinamento: 24 mesi in barriques francesi

 Abbinamenti: Carni rosse, cacciagione, formaggi stagionati

 Premi/Punteggi: 92/100 Wine Spectator, 92/100 Wine Enthusiast, 90/100 Stephen Tanzer

 

54,90

Solo 1 pezzi disponibili

Elio Altare é una delle personalità più importanti di tutto il Piemonte vitivinicolo. Cresciuto in famiglia di viticoltori, ancora giovane, negli anni 70 si trasferisce in Borgogna per studiarne e apprenderne le tecniche di coltivazione e di vinificazione. Al ritorno in Italia introduce questi nuovi metodi nella cantina di famiglia, selezionando le vigne e sostituendo l’uso di botti grandi con le barriques, il che causa l’ira del padre che addirittura lo disereda. Costretto allora a mettersi in proprio, continua convinto per la sua strada e diventa uno dei principali protagonisti del movinento dei Barolo Boys, un gruppo di giovani viticoltori che negli anni 80 rivoluziona totalmente la la filosofia produttivia tradizionale delle Langhe, utilizzando appunto le tecniche francesi.

I vini di Elio Altare rimangono oggi iconici, rappresentando quel modernismo che ha poi fatto storia, una rottura delle regole che poi è stata invece imitata dagli altri. Tutto questo attraverso vini unici, elegantissimi, complessi, equilibrati che sanno sempre esaltare il potenziale del loro terroir.

Il vino

Bottiglie prodotte: 10.000
Età media: dai 20 ai 30 anni
Tipo di terreno: varie composizioni
Esposizione: varie, prevalentemente a sud, sud -est
Colore: rosso rubino vivo con riflessi granato
Profumo: sentori eleganti di frutta rossa
Sapore: caldo, grande eleganza con un finale nitido di viola, con tannini accennati ma morbidi

 

Peso 1 kg
Annata

2004

Colore

Rosso

Regione

Italia | Piemonte

Filosofia Produttiva

Biologico, Naturale