Barolo DOCG “Tre Tine” 2012 – Giuseppe Rinaldi

, , , , , , , ,

Dai tre cru di Cannubi, San Lorenzo e Ravera proviene quest’ultimo capolavoro del compianto genio Beppe Rinaldi. Un vino magnetico, carnoso, austero, complesso, strutturato e, soprattutto genuino.

325,90

4 disponibili

Un mito delle Langhe. Giuseppe Rinaldi, per tutti, più semplicemente, “Citrico”, veterinario  e motociclista “prestato” alla viticoltura e all’enologia, è sempre stato uno dei Barolisti più puri e sinceri. Concepiti per lungo invecchiamento, i  suoi vini sono un cult per qualsiasi enofilo. La sua minuscola produzione (35.000 bottiglie in totale) rende le sue bottiglie ambite da collezionisti di tutto il mondo.

Il vino

Provenienza: Italia, Piemonte, Langhe

Denominazione: Barolo DOCG

Vitigno: Nebbiolo

Annata: 2012

Alcol: 14 %

Formato: 0,75 l

Affinamento: 42 mesi in grandi botti di rovere Slavonia, poi 3 mesi in bottiglia

Abbinamenti: Primi piatti a base di sughi di carne, risotti ai funghi, selvaggina, formaggi stagionate, carni arrosto o grigliate

 Premi/Punteggi: 96/100 Falstaff Magazin, 95/100 The Wine Front, 94/100 Wine Enthusiast, 94/100 Vinous, 93/100 Robert Parker

Peso 1 kg
Annata

2012

Colore

Rosso

Regione

Italia | Piemonte

Filosofia Produttiva

Artigianale, Biologico, Lieviti indigeni

Allergeni

Solfiti