Barolo DOCG “Tre Tine” 2012 – Giuseppe Rinaldi

, , , , , , , ,

Dai tre cru di Cannubi, San Lorenzo e Ravera proviene quest’ultimo capolavoro del compianto genio Beppe Rinaldi. Un vino magnetico, carnoso, austero, complesso, strutturato e, sopratutto genuino.

325,90

Disponibile

Un mito delle Langhe. Giuseppe Rinaldi, per tutti, più semplicemente, “Citrico”, veterinario  e motociclista “prestato” alla viticoltura e all’enologia, è sempre stato uno dei Barolisti più puri e sinceri. Concepiti per lungo invecchiamento, i  suoi vini sono un cult per qualsiasi enofilo. La sua minuscola produzione (35.000 bottiglie in totale) rende le sue bottiglie ambite da collezionisti di tutto il mondo.

Il vino

Provenienza: Italia, Piemonte, Langhe

Denominazione: Barolo DOCG

Vitigno: Nebbiolo

Annata: 2012

Alcol: 14 %

Formato: 0,75 l

Affinamento: 42 mesi in grandi botti di rovere Slavonia, poi 3 mesi in bottiglia

Abbinamenti: Primi piatti a base di sughi di carne, risotti ai funghi, selvaggina, formaggi stagionate, carni arrosto o grigliate

 Premi/Punteggi: 96/100 Falstaff Magazin, 95/100 The Wine Front, 94/100 Wine Enthusiast, 94/100 Vinous, 93/100 Robert Parker

Peso 1 kg
Annata

2012

Colore

Rosso

Regione

Italia | Piemonte

Filosofia Produttiva

Artigianale, Biologico, Lieviti indigeni