Bouzeron 2019 – Domaine de Villaine

, , , , , , ,

Dal produttore del più rinomato vino al mondo, un’assaggio del grande savoir-faire di casa Romanée Conti ad un picolo prezzo. Il Bouzeron del Domaine de Villaine proviene da vigne situate sui migliori pendii della Denominazione. Vivace e fruttato è anche fine e morbido. Da bere giovane per apprezzarne frutto e freschezza o da conservare per untuosità e ampiezza.

“Un vino complesso e sensuale” – Decanter

“Un punto di riferimento della Côte Chalonnaise” – Robert Parker

29,99

3 disponibili

Aubert De Villaine è persona conosciuta in tutto il mondo in quanto proprietario del Domaine de La Romanée Conti. A Bouzeron, villaggio della Côte Chalonnaise, incastonato tra Chassagne-Montrachet  e Santenay a nord, e Rully e Mercurey a sud ha sede la sua azienda famigliare. Coadiuvato dal nipote Pierre De Benoist, dirige e coltiva le proprie uve.

A Bouzeron, le vigne del Domaine de Villaine furono piantate dai monaci nel medio evo. Questa piccola valle soleggiata, ha una ricca e lunga tradizione nella produzione di vini di qualità, consacrata da un Terroir eccezionale. Le vigne coltivate, sono esclusivamente collinari e in pendenza. Il terreno è povero di elementi nutritivi e ricco di calcare. Le rese sono bassissime. Tutto questo, insieme ad un dolce microclima  favorisce la piena maturazione dei grappoli.

Come per la Romanèe Conti, la conduzione in vigna è passata dal biologico (fin dal 1986) al biodinamico.

Dalle vigne nasce il vino. E’ nelle vigne la massima attenzione. Niente pesticidi o erbicidi. I fertilizzanti usati sono composti organici vegetali. La vendemmia viene effettuata con rese inferiori del 20% circa, rispetto a quelle consentite, già di per se basse, della legislazione in materia in Borgogna. Poche bottiglie prodotte.

Bouzeron

I vini bianchi da uve Aligoté hanno fatto la reputazione di Bouzeron. Già nel 1730, lo storico Abate Courtèpèe ne descriveva il carattere distintivo i duchi di Borgogna: “Secco, delicato, contraddistinto da finezza e rotondità che sfuma verso il varietale dell’uva”. Da sempre coltivato in Borgogna, l’Aligoté godeva delle migliori posizioni negli appezzamenti vitati di Mersault e Pernand-Vergelesses nella Cote D’Or. Il gusto popolare lo ha soppiantato a favore dello Chardonnay e Pinot Noir, relegandolo ai terreni più pianeggianti e meno vocati, producendo vini che non riescono a mostrare tutto il potenziale dell’uva.

A Bouzeron, le tradizioni locali, sono però continuate nel corso del tempo. Aligoté occupa ancora il posto d’onore, beneficiando delle condizioni e dell’attenzione che gli vengono riservate. Bouzeron è un villaggio unico.  Nel 1979 l’Aligoté di Bouzeron è stato separato dall’Appellazione di origine controllata conosciuta come “Borgogna Aligoté”. Nel 1997, è stata creata l’Appellazione d’origine controllata “Bouzeron”.  Alfiere di quest’uva insieme a pochi altri amici (Lafarge in primis), Domaine De Villaine, produce poche quanto ricercate bottiglie.

Il Vino

Il Bouzeron del Domaine de Villaine proviene da vigne Aligoté situate sui migliori pendii della Denominazione. È un vino vivace e fruttato come vuole il vitigno, ma presenta anche una finezza e una “rotondità” dovute al carattere originario del terroir. Bisogna apprezzarne le qualità di freschezza e “frutto” bevendolo giovane nei primi due o tre anni. Poi, col tempo, questo Bouzeron guadagna untuositá e ampiezza e si conserva per almeno dieci anni.

Provenienza: Francia, Borgogna, Côte Chalonnaise

Denominazione: Bouzeron AOC

Vitigno: Aligoté 100%

Annata: 2019

Alcol: 13%

Formato: 0,75L

Affinamento: in botti di rovere

Abbinamenti: come aperitivo o con frutti di mare, pesce e tanti formaggi: caprino, cantal, beaufort, parmigiano, roquefort.

 Premi/Punteggi: 93/100 Decanter, 92/100 Falstaff Magazin91/100 Robert Parker, 91/100 Jasper Morris

 

Peso 1 kg
Annata

2019

Colore

Bianco

Regione

Francia | Borgogna

Filosofia Produttiva

Biodinamico, Biologico, Lieviti indigeni

Allergeni

Solfiti