Sancerre “Les Mont Damnes” 2013 – Pascal Cotat

, , , ,

Non chiamatelo Sauvignon. Sancerre è tra i migliori luoghi d’elezione del Sauvignon Blanc nel mondo. E Mont Damnés è uno dei più importanti cru della denominazione. Il Sancerre Les Monts Damnés di Pascal Cotat è senza dubbio una delle migliori espressioni del Sauvignon e al contempo non ha quasi nulla del Sauvignon! Dimenticate la frutta esotica e l’acidità tagliente. Qui abbiamo gli agrumi, la canfora, la clorofilla, un grande corpo, denso, energico, affumicato, salino. Un vino sontuoso, da invecchiamento.

 

Quando scoprite che la cantina di Pascal si trova sotto l’autofficina di famiglia, è facile pensare a quello che i francesi chiamano: “vin de garage”. Lasciando a parte le facili battute, il lavoro di Pascal è svolto nel totale rispetto della natura. a tradizionec ostituisce il punto di partenza e di arrivo di ogni scelta, sia che si tratti della gestione della vigna, sia che si tratti della vinificazione e dell’affinamento in cantina. Le vendemmie, come ogni altra lavorazione in vigna, sono effettuate a mano. Pascal utilizza solamente lieviti autoctoni al fine di esaltare l’espressione territoriale dei suoi vini. Le botti dove riposa il vino hanno un’età media di 60 anni. I vini non sono filtrati. I vigneti sono situati sul mitico terroir di Chavignol. Il cru di Mont Damnésè eroicamente coltivato con l’ausilio dell’argano.

“Straordinario sebbene minuscolo produttore di Sancerre” – Armando Castagno, Bibenda

“Questi vini, che hanno la tensione gessosa di Chavignol e insieme la lieve grassezza delle vendemmie tardive con un pizzico di zucchero residuo, attraversano i decenni senza problema, e contribuiscono alla leggenda dei grandi vini diS ancerre. Le cuvée Mont-Damnés e Grande-Côte sono da mettere in cantina e da conservare almeno una decina d’anni.” – Bettane & Desseauve 

“Le raccolte hanno luogo a maturità molto alte e i vini sono lenti a farsi ma invecchiano ammirevolmente. Il quarto di secolo non li spaventa.” – Les meilleurs vins de France 

Il vino

Provenienza: Francia, Valle della Loira

Denominazione: Sancerre AOP

Vitigno: Sauvignon Blanc 100%

Annata: 2013

Alcol: 13%

Formato: 0,75 l

Affinamento: in botte sui lieviti

Abbinamenti: piatti a base di pesce, crostacei, frutti di mare, molluschi. Accompagna anche carni bianche e formaggi freschi

 

Peso 1 kg
Annata

2013

Colore

Bianco

Regione

Francia | Valle della Loira

Filosofia Produttiva

Biologico