Veronese IGT “Palazzo della Torre” 2018 – Allegrini

, , , , , ,

Un vino straordinario dall’inimitabile rapporto prezzo/qualità. Corposo, morbido, strutturato, speziato, con incantevoli note di uva passa, tannini dolci e grande persistenza aromatica.

 

“Meraviglioso” – The Wall Street Journal

16,90

6 disponibili

Oltre 20 volte Tre Bicchieri sulla Guida Gambero Rosso, 16 volte 90 punti e oltre su Wine Spectator. Allegrini è semplicemente il produttore leader della Valpolicella Classica e una delle aziende vinicole italiane più premiate e riconosciute al mondo.

La Valpolicella, una delle aree più prestigiose del panorama enologico italiano, è stata terra dedita alla viticoltura sin dall’antichità, come conferma l’etimologia del suo stesso nome: “val polis cellae” significa, infatti, “la valle delle molte cantine”. È situata nel Veneto occidentale, tra Verona e il Lago di Garda, delimitata, a nord, dai Monti Lessini.

La famiglia Allegrini è protagonista della storia di fumane e della Valpolicella fin dal XVI Secolo e, da allora, tramanda la cultura della vite e del vino.

Il Vino

Il vino è prodotto con la tecnica della rifermentazione: la maggior parte delle uve viene vinificata alla raccolta mentre il rimanente è messo ad appassire. In gennaio il vino prodotto, assemblato con il pigiato delle uve passite, dà inizio ad una seconda fermentazione.

NOTE DEGUSTATIVE
Vino dal profilo elegante e armonico, dotato di buona struttura e aromaticità. Di color rosso rubino con sfumature violacee, si apre su leggeri sentori di uva passa, cui fanno eco sofisticate note di vaniglia, pepe nero, chiodi di garofano e cannella. Al palato è vellutato, i tannini sono soffici e il finale è lungo e persistente.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI
Di colore rosso rubino carico si abbina facilmente a numerosi piatti della cucina italiana fra cui spiccano i risotti, eccellenti quelli con lo zafferano, i funghi porcini ed il battuto di maiale; paste classiche, come l’Amatriciana e la Carbonara, pasticcio di lasagne e gnocchi al gorgonzola e noci; carni grigliate e arrosti. Perfetto quando in tavola c’è il tagliere dei prosciutti di Parma e culatello di Zibello, esprime tutta la sua piacevolezza in compagnia di formaggi di media stagionatura, specificamente con Parmigiano Reggiano, pecorino e Monte Veronese. Il gradevole sentore d’uva passa ancora più si apprezza se il vino viene servito a 18°C in bicchiere ampio.


Provenienza: Italia, Veneto, Valpolicella

Denominazione: Veronese IGT

Vitigno: : Corvina Veronese 40%, Corvinone 30%, Rondinella 25%, Sangiovese 5%

Annata: 2018

Alcol: 13,5%

Formato: 0,75 L

Affinamento: 15 mesi in barriques di rovere francese di secondo passaggio per 15 mesi, massa per 2 mesi e affinamento in bottiglia per 7 mesi

Abbinamenti: Carni rosse, cacciagione, formaggi

 Premi/Punteggi: 93/100 James Suckling, 91/100 95/100 Veronelli, 90/100 Wine Spectator, 90/100 Wine Enthusiast, 91/100 Luca Maroni, 2/3 Gambero Rosso, 5/5 Bibenda, 3/4 Vitae AIS

 

 

 

Peso 1 kg
Annata

2018

Colore

Rosso

Regione

Italia | Veneto

Allergeni

Solfiti