Fiano Di Avellino DOCG “Numero Primo” 2018 – VentitréFilari

, , , ,

Uno dei migliori bianchi degli ultimi tempi. Il Fiano di VentitréFilari è una piccola perla irpina. Il processo produttivo, unito alla grande qualità del vigneto, dà vita ad un vino importante da lungo potenziale d’invecchiamento. Un vero nettare per pochi fortunati, vista la limitatissima produzione.

“Il miglior Fiano dell’areale di Montefredane” – Luciano Pignataro

21,50

Disponibile

I cugini Puorro dedicano tutte le risorse alla vecchia vigna, quella di nonno: VentitréFilari… come quelli del vigneto. In quella piccola vigna ha avuto tutto inizio, nel rispetto degli ideali della tradizione territoriale e della natura, l’azienda produce un Fiano D.O.C.G. di alta qualità, scegliendo di produrre soltanto poche bottiglie, ma con cura e attenzione ai dettagli.

Tutto il processo è condotto artigianalmente e con la massima attenzione. Anche il modo in cui l’uva è posata nel recipiente quando viene tagliata dalla pianta è importante. Pochi attimi di gentilezza evitano di ammaccare gli acini. E il vino nella bottiglia non dimenticherà di rendere omaggio alla gentilezza ricevuta, con una nota di profumo più intensa e un sapore più ricercato.

Nella ricerca continua di qualità elevata, sta la decisione di produrre un quantitativo limitato di bottiglie, per preservare la produzione da tecniche invasive e per poter gestire il processo uva-vino come si faceva un tempo.

“Segnatevi questo numero: Ventitré, perché dà il «Senso» di questa giovane realtà irpina…Ecco un vino dal bel colore giallo tendente all’oro, che richiama il miele (fiano) che poi ritrovi al naso e in bocca. Ma al naso c’è un concentrato di una certa intensità di frutti esotici, dove si evidenzia l’ananas, ma anche la mandorla. In bocca lo avverti nelle sua pienezza, con «spalle larghe». È decisamente elegante con note minerali sottili, che stanno sotto come un vulcano. È perfetto sui crostacei, ma anche come aperitivo. E persino su una carne rossa tenera come il mio scamone. E sul mio taccuino, dopo due assaggi distanziati di due mesi, ho scritto: molto buono!” – La Stampa

Il vino

Prodotto con 100% Fiano proveniente da una vecchia vigna di soli 23 filari nel comune di Montefredare. Le basse rese e le ridotte dimensioni del vigneto di 0,8ha fanno si che ogni anno meno di 5000 bottiglie di questo grande fiano vengano prodotte. Dopo la vendemmia, il vino viene vinificato in acciaio e affinato sulle fecce per 9 mesi prima di essere imbottigliato e riposare per 10/12 mesi prima di essere commercializzato.

Intenso e profumato al naso con spiccate note minerali e aromi di pera, nocciola e buccia di arancia, al palato è cremoso e di buona struttura con una piacevole acidità che accompagna il lungo finale. Potenziale d’invecchiamento + 10 anni.

Provenienza: Italia, Campania, Irpinia

Denominazione: Fiano Di Avellino DOCG

Vitigno: Fiano 100%

Annata: 2018

Alcol: 13,5%

Formato: 0,75 L

Affinamento: 9 mesi in acciaio sulle fecce fini + 10/12 mesi di riposo in bottiglia

Abbinamenti: Ideale abbinato a pesci saporiti, salmone e carni bianche, crudi di mare e crostacei

 Premi/Punteggi: 95/100 James Suckling [2017]

Peso 1 kg
Colore

Bianco

Regione

Italia | Campania

Annata

2018

Filosofia Produttiva

Artigianale, Lieviti indigeni

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.