Virginie de Valandraud Saint Emilion Grand Cru 2010 – Château Valandraud (Thunevin)

, , , , , , , , ,

Provenienza: Francia, Bordeaux, Saint-Emilion

Denominazione: Saint-Emilion Grand Cru

Vitigno: 65 % Merlot, Cabernet Franc 25 %, Cabernet Sauvignon 5 %, Malbec 4 %, Carmenère 1%

Annata: 2010

Alcol: 13,5%

Formato: 0,75 l

Affinamento: 24 mesi in barriques nuove

Abbinamenti: carne rossa, selvaggina, formaggi

 Premi/Punteggi: 92/100 Wine Spectator, 92/100 Tim Atkin, 92/100 Falstaff Magazin, 91/100 Sthephen Tanzer, 91/100 Vinous Antonio Galloni, 90/100 Robert Parker Wine Advocate

117,90

Disponibile

Jean Luc Thunevin è diventato una figura ben nota nel mondo del vino in meno di un decennio, grazie al successo del suo garage wine, Château Valandraud, presto divenuto un Premier Grand Cru Classé di Saint-Emilion. Probabilmente fu quando assaggió Le Pin, un vino di Pomerol prodotto da un piccolissimo vigneto, che cominiò ad avere il desiderio di fare un grande vino da sé. Ossessionato dal vino, ostinato e determinato, finalmente realizzò il suo sogno nel 1991, prima annata di Château Valandraud. Questo è stato l’inizio di una fantastica avventura che lo ha portato ad un rapido successo.

Da quel momento in poi, è diventato l’ispirazione e un certo riferimento per gli altri Garagisti. Tutte micro cuvées provenienti da bassa resa che diventano vini concentrati. Il lavoro in vigna è sotto la stretta supervisione di Murielle, la moglie di Jean Luc, che guida la sua squadra a rispettare ogni vite e ad adattare le potature individualmente.

Jean Luc mira a raccogliere a piena maturità, riproponendo i modi di vinificazione della Borgogna (pigeage) per raggiungere una concentrazione ottimale. Il vino è prodotto con una costante ricerca di eccellenza.

Durante i suoi anni di lavoro appassionato, Jean Luc Thunevin ha perfezionato un know how che ora è vantaggioso per altri Chateaux, come Fleur Cardinale (Saint Emilion Grand Cru Classé), Château Sansonnet (Saint Emilion Grand Cru Classé), Château La Vieille Cure ( Fronsac). Ha lavorato in precedenza per Château Marojallia (Margaux), Branon (Graves) o Château La Dominique (Saint Emilion Grand Cru Classé). Murielle Andraud e Jean Luc Thunevin sono proprietari e produttori anche a Pomerol con Clos du Beau Père e Domaine des Sabines (Lalande de Pomerol) e sono anche i proprietari di Domaine Thunevin-Calvet in Roussillon.

Il vino

Nato nel 1992 come secondo vino del Premier Grand Cru Classé Château Valandraud, il Virginie de Valandraud prende il nome dalla figlia di Jean-Luc Thunevin e Murielle Andraud. Dal 1997, dai sempre crescenti vigneti Thunevin nella zona di Saint Emilion (giusto accanto ai prestigiosi Chateau Pavie Macquin e Chateau La Clotte), Virginie de Valandraud ha sviluppato la propria identità mentre veniva coltivato e vinificato allo stesso modo e dallo stesso team responsabile per lo Chateau Valandraud.

Di fatto oggi Virginie de Valandraud non è più considerato come un secondo vino, visto che grazie ai suoi alti standard di qualità è uscito dall’ombra del “fratello maggiore” per diventare giustamente una cuvée indipendente.

Abbinamenti

Partner perfetto di carni rosse, sughi complessi e formaggi maturi

Peso 1 kg
Annata

2010

Colore

Rosso

Regione

Francia | Bordeaux

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.