Greco Beneventano IGP 2017 – Masseria Frattasi

, , ,

Provenienza: Italia, Campania, Sannio

Denominazione: Greco Beneventano IGP

Vitigno: Greco 100%

Annata: 2017

Alcol: 12,5%

Formato: 0,75 L

Affinamento: in acciaio

Abbinamenti: Crostacei, grigliate di pesce, aperitivi

 

14,00 11,99

Disponibile

L’azienda vinicola Masseria Frattasi sorge in montagna, sotto il Taburno, l’edificio è del 1779, anno di fondazione dell’azienda agricola. ei registri dell’Avalos, Principi di Montesarchio e Pescara e Marchesi del Vasto, conservati nel palazzo d’Avalos in via dei Mille a Napoli, è attestato che la famiglia Cecere coltivava a vigneto e produceva vino nei casali di Montesarchio già nel 1576.

Taburno deriva da Taurn, che in dialetto minoico significava montagna solcata da forre e canyon. Le popolazioni di Creta portarono la vite nella prima colonizzazione greca in queste terre, tremila anni fa. La famiglia Clemente ha dato inizio al rinascimento viticolo della zona. Ha fatto conoscere la falanghina, il vitigno a bacca bianca più antico d’Europa, in tutti mercati del mondo, dal Giappone alla Svezia, da Phoenix a Tokyo, da San Diego al Cairo.

Le etichette dei vini hanno una ceramica sulla parte frontale. Sono opera di Giustiniani, il più famoso ceramista del Settecento, col classico giallo, verde e azzurro della tradizione napoletana. Giustiniani che aveva una bottega a pochi chilometri dalla masseria, decorò la cappella palaziale del Seicento.

Le varietà di vite coltivate sono quelle tipiche del Sannio Caudino.

Il Vino

In Campania fu fondata la prima colonia greca dell’Europa Occidentale. A Cuma, dagli Eubei. Da qui tutte le varietà di vite si sono propagate nella Penisola. Il Greco della Masseria Frattasi proviene da una vigna cento metri in linea d’aria dalla docg di Avellino, ma le piante testimoniano di una vigna tra le più vecchie della varietà citata da Plinio. L’etichetta è una riggiola borbonica, del settecento, come tutte le etichette della casa vinicola.

Color carta con riflessi verdognoli, sapore di susine, infusi di biancospino, note dolci di frutta bianca come ribes e gelsi bianchi.

Abbinamenti

Piatti a base di pesce, crostacei, frutti di mare, carni bianche, formaggi freschi

Peso 1 kg
Annata

2017

Colore

Bianco

Regione

Italia | Campania

Filosofia Produttiva

Biologico